Poke Bowl: il piatto di tendenza hawaiano fresco e nutriente

Poke Bowl: il piatto di tendenza hawaiano fresco e nutriente

Dalle Hawaii con furore è giunto anche in Europa il Poke Bowl, una ciotola di riso arricchita con ingredienti freschi come pesce, verdure, legumi e frutta. Approdato anche in Italia negli ultimi anni, si sta inserendo nelle nostre abitudini alimentari con grande velocità, tanto da aver stimolato la creazione di nuovi ristoranti interamente specializzati alla preparazione di questo piatto hawaiano, rivisitato poi in mille versioni in cui il riso venere, l’orzo o il farro sostituiscono il riso bianco.

L’origine del Poke
Sembra che il Poke (che si pronuncia poh-kay) abbia origini che risalgono al 400 d.C., quando per la prima volta i polinesiani sbarcarono nelle isole hawaiane, cibandosi per lo più di pesce crudo tagliato a pezzetti abbinato ad alghe e noci (motivo per cui si chiama “poke”, letteralmente “pok-ei” che significa “a pezzetti”).
Grazie alla vicinanza geografica, il piatto tradizionale hawaiano si è diffuso prima in America nella costa occidentale, dove ha trovato sempre più consenso, ed è diventato pian piano un food trend globale. Diversamente dalla ricetta tradizionale, però, solitamente il pesce viene marinato in una salsa a piacere, come la soia, il ponzu o in olio di sesamo.

Il poke in Italia
Il Poke Bowl potrebbe essere interpretato come un sushi scomposto. Qui in Italia è indubbiamente più diffusa la versione a base di tonno o salmone, abbinati ad avocado, germogli di soglia, edamame (fagioli di soia verdi), semi di sesamo, salsa di soia e frutta come il mango o l’avocado. Tuttavia, il grande successo di questo piatto sta facendo moltiplicare le combinazioni possibili introducendo altri ingredienti al di fuori della classica ricetta: gamberi in tempura, polpo, cipolla rossa, funghi, cetrioli, frutta secca e salse di provenienza giapponese come quella al wasabi o teriyaki.

Facilissimo da preparare
È grazie proprio a questa grande personalizzazione e alla semplicità che questa ricetta sta conquistando tutto il mondo.
Infatti, possiamo scegliere gli ingredienti che più ci piacciono e abbinarli. Ideale è il riso bianco, ma anche quello integrale può essere un valido sostituto, sostituibile anche con la quinoa per una soluzione gluten-free. E poi.. spazio alla fantasia!

Hai già in mente una ricetta per il tuo Poke Bowl?
Per donare un effetto più croccante alla tua ricetta, utilizza una galletta Tondy’s Farro Sapori e Piaceri e frammentala in squisiti pezzettini. Non ci sono limiti alla bontà 😉
Acquistale qui. store online!

Scritto da FKDesign

Lascia un commento