Fiocchi e Crusca di Avena

Fiocchi e Crusca di Avena

L’avena è un alimento consigliato per un utilizzo quotidiano grazie a tutte le sue proprietà benefiche: consumarla tutti i giorni contribuisce a diminuire il tasso di colesterolo nel sangue, a regolare la digestione e il transito intestinale. È il cereale con maggiore concentrazione di vitamine e sali minerali oltre che possedere fino al 25% di proteine, più di tutte le altre tipologie di cereali, rendendola ideale per lo sviluppo e il mantenimento della massa muscolare.

Per sfruttare i suoi benefici esistono diversi modi, i più comuni sono il consumo in fiocchi o in crusca. La principale differenza tra i due prodotti è il processo a cui viene sottoposto il cereale:

La crusca d’avena è il residuo della macinazione dell’avena ed è costituita da scagliette provenienti dall’involucro fibroso che la riveste esternamente. Questo tipo di alimenti ricchi di fibre solubili formano una sorta di massa gelatinosa e vischiosa e quindi aumentano il senso di sazietà, riducono l’assorbimento di lipidi e glucidi alimentari, migliorano il controllo glicemico.

L’avena in fiocchi è caratterizzata dal fatto che i semi hanno un involucro esterno duro, non digeribile per l’uomo, che quindi deve essere necessariamente rimosso per renderli commestibili. Ciò che rimane sono i semi bianchi purificati che una volta frantumati, cotti al vapore, laminati in scagliette sotto appositi rulli, stabilizzati e leggermente tostati diventano i fiocchi di avena.

Acquistali nel nostro store:
> Fiocchi di Avena
> Crusca di Avena

Avena: un cereale antico dalle proprietà benefiche

Avena: un cereale antico dalle proprietà benefiche

Ricavata da un cereale in chicco ricco di proprietà benefiche l’avena è una pianta erbacea che può essere gustata sia sotto forma di fiocchi che al naturale. Solitamente ben tollerata anche da chi soffre di celiachia, presentando una tossicità pressoché nulla per i celiaci, è un cereale in grado di fornire all’organismo energia a lungo termine non provocando dei picchi insulinici.

Un aiuto per la digestione e la salute

L’avena ha un elevato contenuto di fibre che garantisce il corretto funzionamento dell’intestino e aiuta la digestione, oltre a placare l’appetito e normalizzare il peso corporeo. I chicchi contengono un 60-70% di amido e altri glucidi (carboidrati); un 14% di proteine e un 7% di lipidi (grassi), all’interno dei quali si trova una significativa percentuale di lecitina; fornisce un importante contributo per la riduzione del colesterolo e dà ottimi risultati in caso di depressione, nervosismo, insonnia ed esaurimento fisico o mentale.

Inoltre è un cereale altamente benefico per tutti, consigliato anche per bambini e convalescenti, che aiuta vegetariani e vegani nell’assunzione degli amminoacidi essenziali necessari per la formazione delle proteine.
L’avena è in grado di aiutare l’organismo a proteggersi dai tumori e di inibire la proliferazione delle cellule tumorali grazie a dei potenti antinfiammatori, dei particolari composti fenolici azotati che prendono il nome di avenantramidi.

Come consumare l’avena

All’inizio della giornata per arricchire una buona colazione, oppure al pomeriggio per una gustosa merenda, è possibile utilizzare i nostri fiocchi d’avena accompagnandoli con frutta fresca di stagione, frutta secca o frutta essiccata. Si tratta di un alimento molto versatile che si adatta bene a tanti tipi di accompagnamenti ed è capace di esaltarne il gusto dando un contributo anche al benessere fisico e mentale.

Per arricchire le colazioni o le merende è possibile anche aggiungere la Crusca d’avena allo yogurt o al latte o ad impasti dolci e salati. Se la si vuole invece mangiare a pranzo o cena uno dei modi migliori è quella di aggiungerla a delle zuppe o minestre, oppure realizzando una vellutata che sarà una vera e propria crema simile al semolino ma più gustosa.

 

Acquista i Fiocchi d’avena direttamente dal nostro Store.
Acquista la Crusca d’avena direttamente dal nostro Store.

Crusca d’avena: ricetta dolce e salata

Crusca d’avena: ricetta dolce e salata

La crusca d’avena è un alimento povero molto utilizzato ai tempi dei nostri nonni che di recente è stato riscoperto grazie al successo riscosso dalle diete proteiche. La crusca d’avena, tra le tante proprietà, è ricca di proteine, ha un basso indice glicemico, contiene molto acido folico e vitamine, abbassa il colesterolo “cattivo” e riduce l’assorbimento di grassi e zuccheri, aiutando il transito intestinale. Infine mantiene a lungo il senso di sazietà. Ne bastano 3 cucchiai al giorno per trarne il massimo beneficio.

Ma passiamo subito a cucinare questo alimento così fondamentale!

 

Biscotti alla crusca d’avena e cacao

Ingredienti:
– 80 gr di burro temp. ambiente
– 100gr di zucchero di canna
– 1 pizzico di bicarbonato
– essenza di vaniglia
– 100 gr di crusca d’avena
– 5o gr di farina 00
– 15 gr di cacao amaro

Preparazione: in una ciotola mettete il burro ammorbidito con lo zucchero di canna e montate il tutto fino a ottenere una crema. In una ciotola a parte mescola la crusca, la farina, il cacao ed il bicarbonato, infine aggiungi il tutto al composto. Mescolare finché non diventa omogeneo. Dare all’impasto la forma di un salame, avvolgerlo nella pellicola trasparente e metterlo in frigo a riposare per almeno 1 ora.

 

Focaccia di crusca d’avena

Ingredienti:
– 480 g di farina manitoba
– 120 g di crusca d’avena
– 400 ml di acqua calda
– 50 ml di olio extravergine d’oliva
– 1 cubetto di lievito di birra
– 1 cucchiaino di sale
– 1 cucchiaino di zucchero

Preparazione: versare dell’acqua tiepida in una ciotola per sciogliere il sale; aggiungere lo zucchero e mescolare, quindi unire l’olio e versare a pioggia metà dose di farina e metà di crusca d’avena. Utilizzare una forchetta per mescolare di nuovo, ottenendo una pastella piuttosto liquida. Sbriciolare il lievito e aggiungerlo agli ingredienti, di seguito la farina e la crusca tenute da parte, sempre continuando a mescolare. Rovesciare l’impasto sul tavolo infarinato e lavorarlo con le mani; adagiarlo su una teglia da forno e farlo lievitare in ambiente caldo per un paio d’ore. Una volta pronto, bagnarlo con olio extravergine d’oliva e salarne la superficie con sale grosso; lasciar lievitare per altri 30 minuti, quindi cuocere in forno ventilato a 220° per una ventina di minuti.